Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Lutto e silenzio ad un mese esatto dal disastro

Giappone, nel nord-est nuovo sisma di 7.1

Finora più di 13mila vittime, 147mila i senzatetto

Giappone, nel nord-est nuovo sisma di 7.1
11/04/2011, 09:04

TOKYO - Sono più di  tredicimila le vittime del sisma/tsunami che ha colpito il nordest del Giappone l'11 marzo scorso. Dal conteggio di sei prefetture i dispersi sono 14.608 se si escludono le città colpite nella prefettura di Miyagi, come Minamisanriku, Higashimatsushima e Sendai. Le persone rimaste senzatetto che sono state accolte in 2.350 rifugi sono 147mila. Più della metà delle vittime aveva un'età superiore ai 65 anni. Secondo le stime della polizia nazionale è stata stabilita l'identità soltanto di 8.000 persone. Il quotidiano Asahi che ha riportato le stime delle vittime sostiene che la popolazione anziana costituiva il 25% dei residenti. Intanto Facebook e Twitter rappresentano un mezzo efficace per la chiamata all'impegno civile e soprattutto all'anti-nucleare. Alle 14: 46 ora locale, ad un mese esatto dal disastro, il Giappone si è fermato in ricordo delle vittime. Il premier Naoto Kan in ringraziamento degli aiuti ricevuti ha inviato una lettera ai più grandi quotidiani del pianeta. "Grazie per i Kisuna" (i legami di amicizia), ha scritto il premier. Il portavoce del governo giapponese inoltre ha dichiarato che il rischio di una fuga radioattiva a Fukushima si è "notevolmente ridotto". Ai residenti, però , si continua a chiedere di stare lontani dall'area nel caso la situazione possa deteriorare. Intanto il nord del Giappone è stato colpito da una nuova scossa di terremoto. Un sisma di magnitudo 7.1, secondo il servizio geologico Usa, che ha avuto come epicentro le zone di Iwaki e Honsu, nel nord est del Giappone. Anche a Tokyo è stato avvertito il terremoto ed i grattacieli hanno vacillato.  Nella stessa zona il 7 aprile scorso è stato registrato un forte terremoto. E' stata diffusa inoltre una cartina del paese dalla televisione pubblica per individuare le aree in cui potrebbe verificarsi lo tsunami.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©