Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Il 15esimo tifone della stagione: ingenti danni

Giappone: passa Roke. Almeno 15 morti e tanti dispersi

Nessun danno ulteriore alla centrale di Fukushima

Giappone: passa Roke. Almeno 15 morti e tanti dispersi
22/09/2011, 10:09

TOKYO – Roke, il tifone che ha attraversato ieri il Giappone, ha provocato almeno 15 morti e numerosi dispersi. Sono queste le cifre che seguono il nuovo dramma con il quale il Paese nipponico si è ritrovato a fare i conti e, dato preoccupante, è che si tratta ancora di un bilancio provvisorio, che quindi rischia di aggravarsi.
Passato sopra la grande isola di Honshu, questo violento tifone ha causato fortissime piogge, accompagnate da raffiche di vento di oltre 200 chilometri orari, che hanno determinato inondazioni con conseguenti e soprattutto notevoli disagi per i trasporti. Proveniente dall’Oceano Pacifico da sud, questo ciclone ha raggiunto il Giappone con il centro prima di risalire verso il nordest, sferzando l’agglomerato di Nagoya, Tokyo e la regione di Tohoku (nordest), già devastata dal terremoto-tsunami dell’11 marzo scorso. Lo stesso Roke pare però non abbia causato ulteriori danni alla già devastata centrale nucleare di Fukushima.
Il tifone Roke è il quindicesimo della stagione e il suo arrivo aveva indotto, già ieri, le autorità nipponiche ad evacuare oltre 1,3 milioni di persone dalle loro abitazioni. A Tokyo l’allarme è durato solo qualche ora: infatti, quando il fenomeno atmosferico ha raggiunto la terraferma, nei pressi di Hamamatsu, a circa 200 km ad Ovest della capitale, nella prefettura centrale di Shizuoka, il tifone aveva già provocato la morte di almeno 4 persone, annegate e travolte dalle raffiche di vento, con punte di 216 Km/h. Intanto si profilano fin d’ora ingenti danni: sono state chiuse autostrade e superstrade, cancellati, solo nella capitale, più di 200 voli, mentre il colosso automobilistico Toyota ha annunciato il “fermo” di 11 dei propri 15 stabilimenti.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©

Correlati