Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Giappone: scioglimento della Camera, elezioni il 30 agosto


Giappone: scioglimento della Camera, elezioni il 30 agosto
13/07/2009, 09:07

Il Premier giapponese Taro Aso e il suo Partito Liberal Democratico hanno deciso di sciogliere anticipatamente la Camera il 21 luglio per andare ad elezioni nazionali il 30 agosto prossimo. Si è trattato di un epilogo abbastanza prevedibile, dopo le elezioni di Tokyo, in cui per la prima volta dal dopoguerra il PLD è stato superato dal Partito democratico giapponese (PDJ). Questo è stato un brutto segnale, che ha confermato le tendenze espresse dai sondaggi di un calo costante del PLD da qualche anno a questa parte. E Aso, con un colpo di orgoglio, vuole cercare di raddrizzare la barca, ostentando sicurezza.
Storicamente, nella Dieta (il Parlamento giapponese) la maggioranza è sempre stata del PLD, in tutto il dopoguerra. Ma questa volta il PDJ può rovesciare le cose. Anche se comunque il potere effettivo del parlamento è limitato, visto che la maggioranza degli eletti sono più che altro rappresentanza degli zuibatsu, cioè i grossi cartelli industriali e bancari.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©