Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

Non ci sono danni nè feriti. Revocato l'allarme tsunami

Giappone, sisma di magnitudo 6,7 Richter

Colpita l'area nord-orientale dell'isola di Honshu

Giappone, sisma di magnitudo 6,7 Richter
23/06/2011, 08:06

TOKYO (GIAPPONE) - Un nuovo violento terremoto, di magnitudo 6,7 della scala Richter, ha colpito l'area nord-orientale del Giappone. L'agenzia meteorologica giapponese ha indicato che il sisma si è verificato alle ore 6,50 (corrispondenti in Italia alle 23,50 di ieri) e che l'epicentro è stato localizzato nell'Oceano Pacifico a 32 chilometri di profondità, al largo dell'isola di Honshu, precisamente a 50 chilometri dalla cittadina costiera di Miyako, nella prefettura di Iwate, e ad oltre 500 chilometri a nord di Tokyo. Non sono stati segnalati danni nè feriti, ma gli abitanti del posto hanno provato di nuovo molta paura.
Pochi minuti dopo il verificarsi del nuovo sisma, le autorità nipponiche hanno lanciato un allarme tsunami (poi revocato nella notte), giustificato dal timore che il terremoto generasse un'onda dell'altezza di circa un metro e mezzo. Poco più di tre mesi fa, in seguito al disastroso sisma di magnitudo 8,9 che colpì il Paese, un evento naturale del genere provocò gravi danni all'impianto di raffreddamento della centrale nucleare di Fukushima Daiichi, causando una fuoriuscita radiottiva dalle conseguenze disastrose e tuttora in fase di contenimento.
Tuttavia in questo caso la situazione è differente. Come riferisce l'emittente pubblica NHK, non ci sono notizie di danni nè di onde anomale. Inoltre le due centrali nucleari a nord di Fukushima, quelle di Onagawa e di Tomari, sono entrambe molto lontane dalla zona del sisma.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©