Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Dopo la nuova crisi nell'impianto nucleare

Giappone: stanziati 47 miliardi di yen per Fukushima


Giappone: stanziati  47 miliardi di yen per Fukushima
03/09/2013, 16:09

TOKIO  - L'agenzia di stampa nipponica Kyodo riferisce che il governo giapponese ha annunciato lo stanziamento di 47 miliardi di yen (circa 470 milioni di dollari) per affrontare la nuova crisi nell'impianto nucleare di Fukushima, dove si è verificata una fuga di acqua radioattiva.  

Il governo sta considerando la costruzione di una barriera sotterranea lunga 1,4 chilometri per bloccare la fuoriuscita di acqua contaminata usata per raffreddare i reattori nucleari.  Il livello di allarme attorno alla centrale è stato innalzato la settimana scorsa da uno a tre, il più grave dall'inizio del disastro nucleare scatenato dal terremoto e lo tsunami dell'11 marzo 2011.

Secondo il primo ministro Shinzo Abe, la Tepco, società che gestisce l'impianto, non può affrontare da sola la nuova crisi che si è verificata a Fukushima. Circa 20 dei miliardi di yen necessari al piano verranno prelevati dal fondo di riserva del bilancio per l'anno fiscale 2013. Vi sono crescenti timori nel governo nipponico, riferisce la Kyodo, che l'intera vicenda danneggi la candidatura di Tokyo per le Olimpiadi estive del 2020. La città che ospiterà i Giochi verrà scelta il 7 settembre.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©