Dal mondo / Giappone

Commenta Stampa

La furia di Poke

Giappone: tifone verso Tokyio, quattro morti e due dispersi

Toyota chiude 11 impianti, disagi in tutto il paese

Giappone: tifone verso Tokyio, quattro morti e due dispersi
21/09/2011, 10:09

TOKYO - L’ira della natura si sta scagliando nuovamente contro il Giappone. Il tifone Poke, si sta avvicinando alla capitale Tokyo scatenando piogge torrenziali e forti venti. Sembrerebbe che almeno quattro persone siano morte e altre due risultano scomparse in seguito alle condizioni avverse del tempo. Registrati disagi ai trasporti e a vari servizi pubblici. La casa automobilistica Toyota, sta chiudendo in anticipo 11 fabbriche nell’area centrale del Paese, eliminando i turni serali degli operai. La società elettrica Chubu Eletric Power ha perso circa 2mila watt di energia. Poche ore fa il ciclone si aggirava a largo della costa Pacifica muovendosi verso nord-est con una velocità di 35 km orari. Secondo l’agenzia meteorologica, in giornata la furia dei venti dovrebbe arrivare nella zona di Tokyo. Sono stati cancellati oltre 280 voli aerei. La società che gestisce la centrale atomica di Fukushima Daiichi ha fatto sapere che ha già messo in azione tutte le misure per evitare che l'acqua piovana possa entrare all'interno della centrale. Nell'impianto sono presenti ancora bacini pieni di acqua radioattiva, messa a disposizione per il raffreddamento dei reattori. Si spera che le forti piogge non provochino fuoriuscita e infiltrazioni nei terreni circostanti.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©