Dal mondo / America

Commenta Stampa

Alla fine lo ammettono anche loro

Giornali Usa: "La Cia sta addestrando i ribelli siriani"


Uno dei 'ribelli' mentre uccide una ventina di soldati siriani prigionieri
Uno dei "ribelli" mentre uccide una ventina di soldati siriani prigionieri
22/06/2013, 12:03

LOS ANGELES (USA) - Il Los Angeles Times pubblica oggi un articolo in cui, citando funzionari statunitensi, riferisce che la Cia e le forze speciali sin dal 2012 sono in Siria per adddestrare gruppi di combattenti dell'esercito mercenario che da tre anni mette a ferro e fuoco la Siria. In particolare, sono stati addestrati all'uso di armi russe, come un fucile anticarro da 14,5 millimetri, un cannone antiaereo a tiro rapido da 23 millimetri e altre armi antiaereo e anticarro. Ogni "gruppo" di soldati addestrati era composto da 25 fino a 45 persone. 
In realtà non è una novità. Sui giornali turchi la notizia era uscita da un pezzo, compreso il fatto che all'addestramento - che avviene in alcuni campi profughi al confine tra Siria e Turchia - collabora la società di contractors Blackwaters, cacciata dall'Iraq per l'eccesso di violenze compiute sulla popolazione civile (omicidi, stupri, torture e quant'altro). E' solo sui giornali italiani che certe notizie non appaiono mai. CHissà perchè... 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©