Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Chiuse situazioni che durano da secoli

Grecia: accordo con la chiesa ortodossa per chiudere i contenziosi


Grecia: accordo con la chiesa ortodossa per chiudere i contenziosi
07/11/2018, 10:55

ATENE (GRECIA) - Siglato un accordo storico tra la chiesa ortodossa e il governo greco, su una serie infinita di contenziosi economici che durano in alcuni casi da secoli. L'accordo si basa su tre punti. Il primo riguarda i terreni contesi tra la Chiesa e il demanio (che sono tantissimi). In questo caso, verrà creato un apposito fondo a cui verranno conferiti tutti i terreni contestati, e i proventi verranno divisi a metà tra lo Stato e la Chiesa. 

Il secondo punto riguarda i circa 10 mila preti che sono attualmente alle dipendenze del pubblico e che finora erano stipendiati dal Ministero del Tesoro. I loro stipendi ora li riceveranno dalla Chiesa, ma lo Stato verserà l'equivalente su un conto creato appositamente per pagare questi stipendi. 

Nonostante il premier Alexis Tsipras sia ateo (non è sposato con la donna con cui convive e non ha mai battezzato i suoi due figli) è una persona pragmatica. E poichè sa quale potere economico e politico rappresenta la chiesa ortodossa, ha preferito un accordo piuttosto che trovarsela contro. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©