Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Intanto il Parlamento discute piano di tagli del governo

Grecia: ancora scioperi in tutto il Paese


Grecia: ancora scioperi in tutto il Paese
06/05/2010, 11:05

ATENE - L'attacco di ieri con bombe molotov contro una filiale della Marfin Egnatia Bank, che è costato la vita a tre impiegati della stessa, non ferma gli scioperi dei sindacati contro il governo, per l'iniquo piano di tagli predisposto per evitare il tracollo finanziario della Grecia Uno sciopero che oggi conterà anche sull'appoggio delle banche, che hanno deciso di fermarsi per 24 ore proprio per protesta al triplice omicidio di ieri. Per oggi è stata convocata una manifestazione alle ore 18 locali (in Italia le 17) davanti al Parlamento greco, proprio in coincidenza con l'inizio dell'esame della legge che contiene il piano di tagli per 25 miliardi predisposto dal governo.
Intanto la situazione si ripercuote sulle Borse, trascinandole al ribasso, come dimostrato dalla giornata di ieri, che ha visto un calo generalizzato di tutte le borse europee. Anche oggi la partenza è negativa, anche se meno accentuata, dato che molti speculatori stanno già monetizzando una parte dei loro ricavi. Ma anche l'euro è calato, scendendo sotto gli 1,28 rispetto al dollaro, il minimo da lungo tempo a questa parte. E questo è un brutto segno, se consideriamo che il dollaro in questo periodo non è certo una moneta forte.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©