Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Contrasti e rivolte. Decisione rinviata a questa mattina

Grecia: fumata nera sul governo. Oggi il nome del successore

Per il momento nulla di fatto sul nuovo premier

Grecia: fumata nera sul governo. Oggi il nome del successore
10/11/2011, 09:11

ATENE – Nuova fumata nera per la Grecia, che non è riuscita a trovare un accordo su un governo di unità. È fallito ieri sera, infatti, il nuovo tentativo di eleggere colui che dovrebbe assumere l’incarico di premier del governo di transizione, il cui compito sarebbe quello di rassicurare i creditori europei e portare il Paese verso elezioni anticipate. Dopo tre giorni di consultazioni e colloqui, infatti, i politici greci non sono riusciti a trovare un consenso e la decisione è stata rinviata a questa mattina.
Il presidente Karolos Papoulias ha convocato per oggi il primo ministro uscente George Papandreou, il leader del principale partito di opposizione Nea Demokratia, Antonis Samaras, e altri leader dell’opposizione. L’ex vicepresidente della Bce, Lucas Papademos, è tornato intanto nuovamente ad essere il candidato favorito per la guida di un governo di unità nazionale che possa guidare il Paese fino alle elezioni anticipate del 19 febbraio, mentre la Grecia sta affrontando una gravissima crisi politica ed economica.
Secondo i media greci sono sei i candidati alla guida di un nuovo governo di coalizione: Philippos Petsalnikos, 60 anni, presidente socialista della Camera, ma forse è il meno conosciuto all’estero; Vassilios Skouris, 63 anni, professore di diritto, presidente della Corte di Giustizia dell’Unione europea a Lussemburgo dall’ottobre 2003; Lucas Papademos, 64 anni, ex governatore della Banca di Grecia, vice presidente della Banca centrale europea accanto a Jean-Claude Trichet (2002-2010); Panagiotis Roumeliotis, 64 anni, economista, universitario, rappresentate greco al Fondo monetario internazionale; Nikiforos Diamandouros, 69 anni, professore di scienze politiche, mediatore europeo dal 1mo aprile 2003; Ioannis Koukiadis, 71 anni, presidente del nuovo comitato per le privatizzazioni greche, deputato europeo del Pasok (socialisti).

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©

Correlati