Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Al termine di un alterco, il primo ha estratto un coltello

Grecia: militante di Alba Dorata uccide avversario politico


Grecia: militante di Alba Dorata uccide avversario politico
18/09/2013, 10:36

ATENE (GRECIA) - Durante le prime fasi del nazismo era quasi una normalità, nella Germania degli anni '20 e '30, che i militanti nazisti (le famose SA o camicie brune) assalissero ed uccidessero persone politicamente avversarie. In Grecia il nazismo ancora non c'è, ma Alba Dorata appare sempre più diretta su quella strada. 
E lo dimostra l'omicidio di un uomo di 34 anni, militante di estrema sinistra. Secondo quanto accertato dalla Polizia, verso mezzanotte è scoppiata una rissa nel quartiere di Keratsini, nella zona ovest della capitale. La rissa era scoppiata per divergenze calcistiche, ma è degenerata, creando due gruppi politicamente opposti: quello di Alba Dorata contro quelli di sinistra. Ed uno dei militanti di Alba Dorata ha estratto un coltello, colpendo il 34enne, che fa parte del partito Artsina, di sinistra. La Polizia ha individuato l'uomo, fermandolo e trovandolo in possesso di un coltello.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©