Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La Germania contraria ad un aiuto finanziario per Atene

Grecia: Papandreou chiede aiuto all'Ue e agli Usa


Grecia: Papandreou chiede aiuto all'Ue e agli Usa
26/02/2010, 21:02

ATENE  - La Grecia alle prese con una grave crisi economica finanziaria chiede maggiore solidarietà all'Unione Europea.
Il Capo del Governo ellenico George Papandreou ha detto che i peggiori timori sulla situazione finanziaria greca sono stati confermati, dopo che la missione Ue ha reso noto che Atene non riuscirà a raggiungere gli obiettivi di riduzione del deficit a meno di ulteriori tagli alla spesa pubblica, che già hanno creato malcontento e manifestazioni di protesta.
La Grecia mira a ridare fiducia agli investitori e a rassicurare i risparmiatori, dopo aver rivelato però che il precedente governo aveva minimizzato il deficit pubblico, sottostimandolo della metà.
L'Unione Europea, dal canto suo, ha offerto solidarietà, ma non assistenza finanziaria.
Ad essere scettica nell’aiuto finanziario è soprattutto la Germania. Il governo tedesco ,infatti, al momento, ha respinto le richieste di assistenza finanziaria da parte di Atene. I sondaggi di opinione mostrano che la maggior parte dei cittadini tedeschi è contraria ad aiuti economici, ma gli analisti sono convinti che la più importante economia europea interverrà, se dovesse ravvisare una minaccia per la stabilità dell'euro.
Alcuni dei partner europei della Grecia temono che la volatilità sul mercato possa colpire altri paesi che utilizzano l'euro e che hanno ingenti debiti pubblici, come Spagna e Portogallo.
Gli investitori che devono decidere se acquistare o meno altro debito greco quando Atene presenterà, nelle prossime settimane, nuovi bond decennali, sono sempre più in ansia.
Intanto il Premier Papandreou si prepara ad incontrare anche il Presidente americano Barack Obama per chiedergli un aiuto economico che gli Usa potrebbero negare visto il periodo nero dell’economia degli Usa.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©