Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Trasporti sospesi, uffici e scuole chiuse

Grecia: sciopero dei lavoratori contro la riforma delle pensioni


Grecia: sciopero dei lavoratori contro la riforma delle pensioni
29/06/2010, 10:06

ATENE - Sciopero d ventiquattro ore dei lavoratori greci contro le misure di austerity e la riforma delle pensioni. Riforma voluta per affrontare l'enorme debito del Paese.
Sospensione dei trasporti, invece, per gli uffici, le scuole, i media locali e le banche è prevista la chiusura per un accordo dei sindacati sia del settore pubblico che privato.
Soltanto personale d'emergenza per gli ospedali. Alle 12 circa le strade di Atene saranno bloccate dai lavoratori pubblici e privati, proprio mentre il Parlamento discute per aumentare l'età di pensionamento, per ridurre i pensionamenti anticipati e per tagliare le indennità. Despina Spanou, membro del sindacato del settore pubblico Adedy sostiene: "Queste misure sono inutili, saranno soltanto causa di recessione e povertà". Non è la prima grande contestazione in Grecia di quest'anno, il 5 maggio scorso, circa cinquantamila persone protestarono ad Atene. La manifestazione contò tre morti per l'esplosione di un ordigno in una banca d'Atene. Il 20 maggio scorso, 25mila persone scesero di nuovo in piazza per protestare. Lo sciopero di ventiquattro ore di oggi rappresenta per la terza volta il malcontento pubblico nei confronti delle nuove misure di governo per far fronte alla crisi finanziaria che ha coinvolto il Paese.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©