Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Grecia: vincono i socialisti, crollo dell'ex premier


Grecia: vincono i socialisti, crollo dell'ex premier
05/10/2009, 10:10

Ormai è stato concluso lo spoglio delle schede elettorali dopo il voto in Grecia per il rinnovo del Parlamento. E, come prevedevano i sondaggi, ha vinto il PASOK, il Partito Socialista greco, che ha raggiunto il 44% dei voti, contro il 34 del partito del Primo Ministro uscente, Costas Karamanlis. Questo permetterà ai socialiti di avere oltre il 50% dei seggi in Parlamento, e quindi una maggioranza solida. Invece il partito Nuova Democrazia ha perso al di là delle aspettative, donando molti voti al LAOS, un partito di estrema destra.
Adesso bisognerà vedere come George Papandreu "il giovane" (per distinguerlo dal nonno, con lo stesso nome, figura cardine della politica greca dalla fine della Seconda Guerra Mondiale fino agli anni '80, ndr) costituirà il governo, ma attualmente è la speranza di quella che è stata soprannominata "generazione 700 euro", che ha contribuito a minare l'attività del governo Karamanlis e che ha scommesso su Papandreu e sui socialisti. E le attese di un Paese non si possono deludere senza pagare un pesante scotto

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©