Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GUANTANAMO, ASSOLTI 5 ALGERINI


GUANTANAMO, ASSOLTI 5 ALGERINI
21/11/2008, 12:11

Una corte statunitense ha decretato che 5 algerini detenuti nel carcere di Guantanamo a Cuba devono essere liberati. Richard Leon, giudice distrettuale di Washington, ritiene che il governo non abbia fornito le prove sufficienti per dimostrare che i cinque, a Gauantanamo da 7 anni, erano intenzionati a raggiungere l'Afghanistan per combattere le forze della coalizione a guida Usa. Un sesto algerino, catturato con gli altri 5 nel 2001 in Bosnia Erzegovina dovrà, invece, rimanere in carcere. Il provvedimento è frutto dell'orientamento dettato nel giugno scorso dalla Corte Suprema, secondo il quale i detenuti di Guantanamo hanno il diritto di ricorrere a tribunali ordinari e di essere messi al corrente dei capi di accusa e dei motivi della loro detenzione. La Casa Bianca ha espresso disappunto per la decisione del giudice: "La sentenza dimostra la necessità per il Congresso di attuare procedure che garantiscano un equo processo per il detenuto, ma che permettano al governo di essere parte attiva nel procedimento per non mettere in pericolo la sicurezza nazionale". Circa 250 prigionieri sono ancora all'interno della base navale di Cuba, sospettati o di terrorismo o di essere collegati alla rete di al-Qaeda e dei talebani. Moltio di loro sono detenuti da anni senza neanche conoscerne il motivo e molte sono state le lamentele per i maltrattamenti subiti. Il neo eletto presidente Barack Obama si è impegnato a chiudere il carcere nel più breve tempo possibile.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©