Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

GUANTANAMO, PER IL NYT BUSH SE NE E' LAVATO LE MANI


GUANTANAMO, PER IL NYT BUSH SE NE E' LAVATO LE MANI
21/10/2008, 18:10

Su Guantanamo, George W.Bush ha deciso in sostanza di lavarsi le mani e passare al suo successore le scelte sul futuro della prigione per presunti terroristi a Guantanamo. Lo scrive oggi il New York Times, citando fonti anonime dell'amministrazione. Secondo il quotidiano, Bush non ha preso in seria considerazione le proposte arrivate da Dipartimento di Stato e Pentagono sulla chiusura del centro di detenzione. Bush ha più volte affermato negli ultimi due anni di voler chiudere Guantanamo, ma solo quando saranno state trovate alternative per custodire e processare i circa 250 "combattenti nemici" ancora rinchiusi. Lo scorso giugno, la Corte suprema ha stabilito che i detenuti hanno il diritto di presentare appelli alle corti federali americane: una decisione che veniva vista come una possibile svolta, per forzare l'amministrazione Bush a chiudere la prigione. Ma nessuna alternativa credibile sarebbe stata trovata e, secondo il New York Times, Bush ha scelto di tenere aperta la prigione fino alla fine del proprio mandato. Sia Barack Obama sia John McCain hanno espresso il proposito di chiudere Guantanamo, ma nessuno dei due ha presentato per ora soluzioni alternative su come risolvere le complesse questioni giuridiche sul futuro dei detenuti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©