Dal mondo / America

Commenta Stampa

L'azienda coreana colpevole di aver copiato Apple

“Guerra” brevetti, Samsung pagherà 1,051mld di dollari

Soddisfazione dalla “casa” di Cupertino

“Guerra” brevetti, Samsung pagherà 1,051mld di dollari
25/08/2012, 09:40

ROMA – Una guerra  a colpi di applicazioni e software per smartphone e tablets  che si è conclusa  con la vittoria da parte della Apple che ha avuto la meglio durante  battaglia legale  contro la Samsung condannata a pagare 1,051 miliardi di dollari di risarcimento.

In soli tre giorni di camera di consiglio, i nove giurati della corte californiana di San Jose hanno emesso il loro verdetto riconoscendo l'azienda coreana colpevole di aver copiato i software e gli elementi di design denunciati da Apple.

L'entità del risarcimento è lontana dai 2,5 miliardi chiesti dalla casa di Cupertino e non incide troppo sui bilanci della Samsung, colosso mondiale della tecnologia, ma attribuisce ad Apple un formidabile margine di manovra rispetto ai competitor nel vibrante mercato degli smartphone e dei tablets.

Sul fronte del software, i brevetti infranti da Samsung secondo i giudici sono tre e riguardano l'effetto di "bounce-back", ovvero di rimbalzo dell'interfaccia grafica di iPhone e iPad (su tutti i modelli denunciati da Apple), il "pinch and zoom" (con alcune eccezioni di modelli di smartphone), e il "tap to zoom", cioè a dire la funzione iOS che ingrandisce le immagini con un semplice tocco. Samsung è stata inoltre riconosciuta colpevole di aver copiato il design dell'iPhone e dell'iPad: dallo schermo agli altoparlanti, dagli angoli arrotondati del dispositivo alla sistemazione delle icone, fatta eccezione per il Galaxy, "che non ha niente in comune" con il tablet di Cupertino.

Totalmente respinta la controcausa di Samsung che reclamava danni per 422 milioni di dollari. Secondo gli esperti, ad Apple non poteva andare meglio di cosi. "Si è materializzato il miglior scenario possibile per Apple", ha sottolineato Brian Love,professore di legge a Santa Clara. "Per Apple si tratta di una incredibile vittoria" ha rimarcato Mark Lemley della Stanford University.

La Samsung ha annunciato che presenterà appello

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©