Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Gli Usa sono il principale acquirente

Ha 63 anni e il fucile Kalashnikov è uno dei più venduti al mondo


Ha 63 anni e il fucile Kalashnikov è uno dei più venduti al mondo
29/11/2012, 18:57

MOSCA (RUSSIA) - Il Kalashnokov è una delle armi più conosciute al mondo, anche perchè circola da più di 60 anni. Ma non ha perso il suo fascino, come dimostra la società Izhmash, che lo produce da sempre: nei primi 9 mesi del 2012, sono stati venduti fucili per quasi 500 milioni di rubli, pari a 12 milioni di euro. 
Ma paradossalmente, almeno per un fucile pensato e disegnato per armare l'esercito sovietico, non è la Russia il principale acquirente. L'83% delle vendite infatti vengono fatte negli Usa, che si sta dimostrando il miglior acquirente. Invece l'esercito russo ha i magazzini strapieni e, perdendo tutte le repubbliche ex sovietiche che si sono staccate, ha anche ridotto il numero dei propri soldati. 
Il Kalashnikov è un'arma molto apprezzata quando si ha a che fare con soldati che possono avere un addestramento molto veloce e poco accurato, dato che non richiede un particolare addestramento per essere usato. Tutto è semplificato al massimo, l'arma è solida ed è in grado di sparare anche se in non perfette condizioni di pelizia. Questo la rende armi adatte ad armare eserciti di mercenari messi su in fretta e furia (come per esempio il "Libero Esercito Siriano") oppure per la guerriglia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©