Dal mondo / America

Commenta Stampa

Epidemia causata dalla presenza di escrementi

Haiti, soldati nepalesi considerati responsabili del colera


Haiti, soldati nepalesi considerati responsabili del colera
28/10/2010, 14:10

Salgono a 303 le vittime del colera che ha colpito Haiti. L'Onu ha annunciato che l'epidemia è dovuta probabilmente alla presenza di escrementi nel paese caraibico di alcuni soldati nepalesi. Intanto l'epidemia continua a diffondersi e le persone contagiate sono circa 4722.
A causa dello scoppio di una violenta protesta, gli operatori umanitari hanno dovuto fermare i lavori per la realizzazione di un centro per la cura del colera. Gli operatori di Medici Senza Frontiere sono stati colpiti da pietre lanciate da centinaia di residenti che si oppongono all'apertura dell'edificio vicino a due scuole.
Per questo motivo sono iniziati i lavori per smantellare il centro anche se i caschi blu e le truppe argentine sono impegnati per sedare la protesta. Il dottor Yfto Maquett afferma: "Il fatto che non abbiamo il centro ci sta impedendo di trattare i pazienti nel modo adeguato".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©