Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

il colloquio privato è durato 35 minuti

Hollande incontra Papa Francesco: appello per la Siria

Il presidente francese: Bergoglio è il benvenuto

Hollande incontra Papa Francesco: appello per la Siria
24/01/2014, 16:21

CITTA’ DEL VATICANO – Papa Bergoglio ha ricevuto stamane il presidente francese Francois Hollande. Il colloquio privato, durato 35 minuti si è svolto nella biblioteca papale, alla presenza di un interprete. Tra i temi più interessanti, quello della questione siriana. "Ho espresso al papa l'auspicio che il Vaticano accolga la Coalizione democratica siriana per far capire che la pace si raggiunge attraverso una soluzione politica pluralistica - così Hollande incontrando la stampa a Roma - ginevra 2 deve arrivare alla transizione. Il papa ed io ci siamo ritrovati su questo punto: dobbiamo fare di tutto per fermare i combattimenti e permettere di dispiegare aiuti umanitari".
Nel corso dei "cordiali colloqui", riferisce la nota, "è stato rilevato il contributo della religione al bene comune. Nel richiamare i buoni rapporti esistenti tra la Francia e la Santa Sede, è stato ribadito il reciproco impegno a mantenere un dialogo regolare tra lo Stato e la Chiesa cattolica e a collaborare costruttivamente nelle questioni di interesse comune. Nel contesto della difesa e della promozione della dignità della persona umana, si sono passati in rassegna alcuni argomenti di attualità, quali la famiglia, la bioetica, il rispetto delle comunità religiose e la tutela dei luoghi di culto". "La conversazione - informa poi il comunicato - è proseguita su temi di carattere internazionale, quali la povertà e lo sviluppo, le migrazioni e l'ambiente. Ci si è soffermati, in particolare, sui conflitti in Medio Oriente e in alcune regioni dell'Africa, auspicando che, nei diversi Paesi interessati, la pacifica convivenza sociale possa essere ristabilita attraverso il dialogo e la partecipazione di tutte le componenti della società, nel rispetto dei diritti di tutti, specialmente delle minoranze etniche e religiose".
Prima dei saluti Hollande ha riferito al Papa che "è benvenuto in Francia quando lo vorrà, sarà un momento importante del suo pontificato. La laicità della repubblica francese garantisce il rispetto e il dialogo tra tutte le convinzioni religiose”. Infine lo scambio di doni. Hollande gli ha donato un libro su san Francesco d'Assisi, Papa Francesco ha ricambiato il dono con le medaglie del pontificato.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©