Dal mondo / America

Commenta Stampa

Honduras: esercito ha attaccato ambasciata Brasile?


Honduras: esercito ha attaccato ambasciata Brasile?
26/09/2009, 10:09

E' una notizia da verificare, ma se fosse vera, sarebbe gravissima: pare che in Honduras il governo golpista di Micheletti abbia deciso di arrestare o uccidere immediatamente l'ex presidente deposto, Miguel Zelaya. Dopo essere rientrato in Honduras, Zelaya ha trovato ospitalità presso l'ambasciata brasiliana, che gli ha dato asilo politico, per strapparlo alla vendetta di Micheletti e dei golpisti. Ma questa mattina, alle 11,15 locali - secondo quanto riferisce Radio Globo y Radio Liberada, una delle poche emittenti honduregne che i golpisti non hanno ancora chiuso - è scattato l'attacco a bas di gas chimici. E non si tratta di gas lacrimogeni o accecanti, per mettere temporaneamente fuori combattimento le persone. Testimoni affermano che i gas provocano forti dolori al torace e allo stomaco, provocano vomiti di sangue e impediscono di controllare anche i muscoli parzialmente involontari, come lo sfintere o i muscoli dell'uretere.
La notizia, come ripeto, è da confermare. Ma attaccare una ambasciata è a tutti gli effetti del diritto internazionale un atto di guerra.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©