Dal mondo / America

Commenta Stampa

Per due giorni si sono riuniti 60 proprietari di blog

I bloggers cubani vogliono più accesso al web

A Cuba l'accesso individuale a Internet è molto ristretto

I bloggers cubani vogliono più accesso al web
30/04/2012, 18:04

L'AVANA (CUBA) - Cuba chiede più libertà informatica. I bloggers filo-governativi cubani spingono l'esecutivo di Raul Castro a riformulare le disposizioni che limitano l'accesso a Internet "per favorire una maggiore presenza dei cubani nel cyberspazio". I bloggers sono stati due giorni a interrogarsi su come allargare il mondo virtuale ai cittadini cubani. Si sono incontrati per 48 ore una sessantina di proprietari di blog e al termine dell'incontro hanno compilato una dichiarazione finale, poi diffusa dalla stampa locale. A Cuba l'accesso a internet si può trovare negli Internet point, nelle università e nei centri per il lavoro, mentre gli accessi individuali sono molto limitati. I bloggers, la maggior parte ha meno di 30 anni, hanno detto di "identificarsi con una tradizione del pensiero rivoluzionario" e hanno chiesto a gran voce "di riformulare le disposizioni in uso che limitano la connettività e l'accesso al web".

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©

Correlati