Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Governo del Botswana vuole le loro terre, piene di diamanti

I Boscimani: popolo sterminato per sete


I Boscimani: popolo sterminato per sete
23/07/2010, 16:07

BOTSWANA - I Boscimani sono una delle popolazioni più note dell'Africa, ed abitano nel Kalahari - la zona desertica tra Sudafrica, Namibia e Botswana - da almeno 22 mila anni. Già da molti anni le tradizioni di questo popolo stanno sparendo, a causa della progressiva assimilazione con altre popolazioni di colore della zona. Ma questo non basta al governo del Botswana, che sta combattendo una battaglia per la distruzione dei pochi gruppi rimasti. Con un sistema estremamente semplice: si sta appropriando di tutte le scarne fonti di acqua che ci sono nel Kalahari, lasciando la possibilità ai Boscimani di morire di sete o farsi assimilare. Recentemente anche un ricorso legale è stato respinto dall'Alta Corte del Botswana: il ricorso chiedeva di annullare la costruzione di un resort di lusso, con aiuole e piscine, costruito nel deserto, usando l'unica riserva idrica della zona; in più la norma contestata vieta anche ai Boscimani di scavare un pozzo per conto proprio.
Ma non è solo per il turismo che avviene questa strage silenziosa. Il vero motivo sono i diamanti che abbondano sotto le piane desertiche. Sterminando i Boscimani, nessuno turberebbe lo sfruttamento intensivo di questi terreni, da parte delle aziende minerarie.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©