Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Sarà formato formato a New Delhi

I Marò italiani saranno processati da un tribunale speciale

Corte suprema nega giurisdizione del Kerala

I Marò italiani saranno processati da un tribunale speciale
18/01/2013, 11:47

NEW DELHI   - Si apprende da fonti diplomatiche che la  Corte suprema indiana ha negato la giurisdizione del Kerala nel giudizio sui maro' italiani Massimiliano La torre e Salvatore Girone.   La competenza, quindi,  passa adesso a un tribunale speciale che sara' formato a New Delhi.

Era stata l'Italia a insistere affinche' la giurisdizione passasse ad altro tribunale. Il reato per il quale i maro' vengono giudicati, scrive il Times of India che riporta la notizia in apertura del proprio sito, e' di natura federale e solo il governo centrale puo' avere competenza nel giudizio.

Sara' dunque suo compito mettere in piedi un tribunale speciale in stretta collaborazione con il vertice del sistema giudiziario indiano.

La sentenza non indica dove questo tribunale speciale vada insediato ma lascia il governo centrale libero di decidere in questo senso. La Corte suprema, dopo aver sottolineato che l'incidente e' avvenuto in acque internazionali, spiega che i maro' possono, se vogliono, lasciare Kerala e sono liberi di muoversi in tutta l'India.  

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©