Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Un modo per raggiungere un accordo di pace?

I Talebani apriranno un loro ufficio in Qatar


I Talebani apriranno un loro ufficio in Qatar
03/01/2012, 15:01

KANDAHAR - Proprio nel giorno in cui arrivano notizie su un ennesimo attentato a Kandahar, dove un uomo si è fatto esplodere mentre andava in bicicletta, causando così la morte di cinque persone e ferendone altre dieci (di cui sei bambini), dall’Afghanistan arriva un annuncio decisamente di notevole importanza. I talebani afghani hanno fatto sapere di aver raggiunto un accordo preliminare per l’apertura di un loro ufficio politico in Quatar, che sia un primo passo verso l’apertura di un negoziato ufficiale. La notizia è giunta dal loro portavoce: “Siamo pronti ora ad avere un ufficio politico oltremare - ha infatti detto in un comunicato Zabihullah Mujahid - per raggiungere un’intesa con la comunità internazionale, e a questo riguardo abbiamo raggiunto un accordo preliminare con il Qatar”. A quanto pare, il governo del Qatar, già contattato al riguardo, avrebbe offerto la sua collaborazione. Si tratta indubbiamente di un passo avanti nella difficile realtà afghana, che potrebbe portare, o quanto meno si spera, a un accordo per porre fine la guerra nel Paese. Non a caso la notizia, e l’apertura di un ufficio, viene visto dalle autorità occidentali e a quelle afghane come la chiave per raggiungere un accordo di pace. Per il governo afghano l’apertura di una sede talebana deve servire innanzitutto a definire rappresentanti ufficiali del movimento fondamentalista islamico, per evitare rischi di raggiri o attentati, come quello contro l’inviato di pace del presidente Hamid Karzai, da parte di un uomo che diceva di essere un rappresentante talebano.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©