Dal mondo / Estremo Oriente

Commenta Stampa

Nel filmato erano 4 e urinavano su 3 cadaveri afghani

Identificati due marines protagonisti del video shock

I loro nomi tenuti segreti. La condanna al gesto è mondiale


Identificati due marines protagonisti del video shock
13/01/2012, 15:01

KABUL – L’indagine avviata dalle autorità americane ha prodotto i suoi primi risultati. Si tratta del video shock, postato ieri su YouTube, che mostra quattro soldati statunitensi, che si fanno riprendere mentre urinano su tre cadaveri afghani. Fortunatamente due di questi quattro marines, protagonisti del video, sono stati identificati. A riferirlo è stato un portavoce dei marines stessi alla Bbc: tenuti segreti i nomi dei due militari, viene solo fatto sapere che appartengono al terzo battaglione e al secondo reggimento dei marines. Intanto, proseguono le indagini sul caso, che nell’immediato ha fatto il giro del mondo. L’auspicio è che questi due uomini in divisa, insieme agli altri (non appena saranno identificati), possano essere puniti nella giusta maniera per questa vera e propria azione di spregio da loro stessi messa in atto. Non a caso, infatti, il loro ripugnante gesto, ha provocato lo sdegno della comunità di Internet e di funzionari governativi, oltre che di numerosi esponenti del mondo musulmano. Tra le proteste più accese, quelle di Leon Panetta, segretario della Difesa americano, il segretario di Stato Usa Hillary Clinton e il presidente afghano Hamid Karzai. Il video oltre ad aver provocato un’ondata di shock e disapprovazione, rischia di mettere a repentaglio i rapporti diplomatici tra Usa e Afghanistan: proprio i Talebani afghani, che hanno da poco annunciato l’apertura di una loro ambasciata in Qatar, ieri si sono fatti sentire, definendo la vicenda “un atto barbaro”.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©