Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

La società accusata di appoggiare il sionismo

Il Barça ospita Shalit, Hamas ordina il boicottaggio dei blaugrana


Il Barça ospita Shalit, Hamas ordina il boicottaggio dei blaugrana
01/10/2012, 10:30

BARCELLONA - Rischia di diventare un caso internazionale la partita tra Barcellona e Real Madrid che si disputerà il 7 ottobre. Questo perchè sugli spalti, in tribuna d'onore ci sarà Gilad Shalit, il soldato che fu tenuto prigiorniero per 5 anni dalle brigate Qassam e che ora fa il giornalista sportivo. Il fatto che Shalit sia sugli spalti ha destato l'ira di Hamas, che ha ordinato il boicottaggio dei balugrana: infatti Shalit, oltre a fare il suo lavoro, spesso rilascia interviste propagandistiche a favore del proprio Paese e contro i palestinesi. E poichè il Barcellona si è fatto una fama nei Paesi arabi per la sua posizione equidistante tra Occidente e Medioriente, avallata anche dal fatto che ha avuto come sponsor l'Unicef e la Qatar Foundation, l'invito a Shalit ha destato ancora più rabbia. 
Il Barcellona ha cercato di tirarsi fuori dalla vicenda, sostenendo di avere avuto solo la richiesta da parte di un Ministro israeliano, senza sapere per chi era. E ha cercato di riparare invitando il presidente della federcalcio palestinese Rajub e l'ambasciatore dell'Anp a Madrid, oltre che un calciatore di Gaza, Mahmoud al Sarsak, appena rilasciato dagli israeliani dopo tre mesi di sciopero della fame. Inviti respinti al mittente, perchè le tre persone in questione si sono rifiutate di prestarsi a nascondere quello che ritengono una offesa al popolo palestinese. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©