Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

IL CILE APPROVA UNA LEGGE PER SALVAGUARDARE LE BALENE, GREENPEACE FESTEGGIA


IL CILE APPROVA UNA LEGGE PER SALVAGUARDARE LE BALENE, GREENPEACE FESTEGGIA
16/10/2008, 11:10

Il Presidente cileno, Michelle Bachelet, ha approvato una legge che punisce, con gravi sanzioni, la caccia alle balene nelle proprie acque territoriali, in quanto d'ora in poi le stesse saranno un santuario per le balene. Si tratta di una legge storica, in quanto ci sono pochi altri Paesi al mondo che hanno adottato norme così severe: da tre a cinque anni di carcere per chi venisse sorpreso a cacciarle. Nell'apprendere la notizia, Greenpeace ha festeggiato, con una grande manifestazione in piazza Italia, a Santiago del Cile, alzando un gigantesco striscione con su scritto semplicemente "Grazie".

Questa è una iniziativa molto importante, vista l'enorme pressione che sta facendo la lobby guidata da Giappone, Norvegia e Islanda, per ottenere la riapertura della caccia "per scopi scientifici" (come se potesse essere scientifico uccidere un animale e mangiarne carne, grasso e tutto il resto; al massimo riguarda la scienza dell'alimentazione, ndr). A complimentarsi per la decisione presa, i governi degli altri Paesi dell'America del Sud ma anche la Nuova Zelanda, sempre in prima linea per evitare la strage dei poveri cetacei, da parecchi anni sul filo dell'estinzione.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©