Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Anna Hazare, 74 anni, ha iniziato lo sciopero della fame

Il 'nuovo Ghandi' protesta contro la corruzione in India, ma ha la febbre

L'uomo ha un'infezione polmonare e aumento della pressione

Il 'nuovo Ghandi' protesta contro la corruzione in India, ma ha la febbre
27/12/2011, 17:12

Non inizia con i migliori auspici lo sciopero della fame di Anna Hazare, l’attivista indiano che protesta contro la corruzione del paese. L’uomo di 74 anni aveva promesso di manifestare da oggi fino al 29 dicembre. Tutti a Mumbai erano pronti a sostenere il nuovo Ghandi, ma Hazare ha iniziato ad avere un po’ di febbre, finché la temperatura non è salita a 102 gradi Fahrenheit, pari a 40 Celsius. L’uomo ha anche un’infezione polmonare e un aumento della pressione, secondo l’ultimo bollettino medico. Nonostante tutto, Anna Hazare voleva continuare la sua protesta, ma i suoi sostenitori gli hanno consigliato di sospendere lo sciopero della fame. Il nuovo Ghandi ha escluso di rinunciare a questa forma di protesta, anche se si è allontanato dal palco dove era seduto fin dalla mattina.
L’uomo era stato accompagnato dal popolo prima sulla spiaggia di Juhu e poi nella spianata del Mmrda, nel complesso Bandra-Kurla. Già qualche giorno fa, Anna Hazare era stato colpito da un raffreddore e da una leggera febbre, migliorata in seguito, che non lo aveva fatto desistere dal suo proposito di lottare nella forma della non violenza contro la corruzione in India. Nel frattempo, il Parlamento a New Delhi ha avviato un infuocato dibattito su una legge di iniziativa governativa su questo argomento. Hazare, però, ritiene insufficiente il progetto di legge del governo e ne propone un altro (Lokpal Bill) molto più radicale.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©