Dal mondo / Africa

Commenta Stampa

Il pontefice arrivato oggi pomeriggio in Camerun

Il Papa in Africa, "Preservativo inutile contro l'Aids"


Il Papa in Africa, 'Preservativo inutile contro l'Aids'
17/03/2009, 22:03

Il Papa è arrivato alle sedici di oggi all’aeroporto di Yaoundè, capitale del Camerun, con un volo Alitalia. Si tratta della sua prima visita pastorale in Africa.

Durante il viaggio, parlando con i giornalisti, Ratzinger ha ribadito il fermo no della Chiesa all’utilizzo del condom, spiegando che “non si può sconfiggere l’Aids con la distribuzione di preservativi, che al contrario aumenterà i problemi”.

Per risolvere il problema, secondo Benedetto XVI, si deve agire su due strade: “Una umanizzazione della sessualità, cioè un rinnovamento spirituale e umano che comprende un nuovo modo di comportarsi gli uni verso gli altri, e in secondo luogo una vera amicizia nei confronti delle persone che soffrono”.

Accolto all’aeroporto da una delegazione delle autorità camerunensi, compreso il Presidente e sua moglie, Ratzinger ha poi pronunciato il suo primo discorso ufficiale in Africa, esprimendo particolare soddisfazione per il fatto che “i malati di Aids in questo Paese siano curati gratuitamente”.
Parole dure sono state usate contro il traffico di esseri umani, definito “una moderna forma di schiavitù”.

Domani mattina il Papa celebrerà una messa in privato, nella cappella della nunziatura apostolica, per poi raggiungere il presidente della Repubblica per una visita di cortesia, ed infine incontrarsi presso la Chiesa Christ-Roi in Tsinga di Yaoundè con i vescovi del Camerun.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©