Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

IL PRESIDENTE DELLA MAURITANIA E' STATO LIBERATO


IL PRESIDENTE DELLA MAURITANIA E' STATO LIBERATO
22/12/2008, 14:12

La giunta militare mauritana, che ha preso il potere lo scorso agosto, ha liberato oggi l'ex presidente deposto, Sidi Mohamed Ould Cheikh Abdallahi.
Abdallahi, primo presidente eletto in una competizione elettorale multipartitica, era stato messo agli arresti domicialiri dal giorno del golpe.

La notizia è stata accolta con generale soddisfazione dalla comunità internazionale, che l'ha interpretata come un primo passo verso il ritorno alla normalità. Il Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban ki Moon, ha commentato positivamente la decisione del generale Mohammed Ould Abdel Aziz, anche se ha invocato "una pronta restaurazione dell’ordine costituzionale nell’interesse della pace e del rispetto dello stato di diritto in Mauritania". Dello stesso tenore anche la reazione dell'Unione Europea che stava approvando nuove sanzioni contro la giunta militare di Nouakchott. Il presidente francese Nicolas Sarkozy, in qualità di presidente di turno della UE, ha salutato la liberazione dell'ex presidente pur non considerandola "una soluzione alla crisi". "La questione oggi non è se Abdallahi resta imprigionato o se viene liberato, ma il suo ritorno in carica"- ha dichiarato Jemil Ould Mansour, membro del Fronte nazionale per la difesa della democrazia. La sua liberazione, però, dovrebbe precedere di pochi giorni l'inizio delle consultazioni nazionali per indire nuove elezioni presidenziali, nelle quali, lo stesso Abdallahi ha dichiarato di essere deciso a battersi.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©