Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

“Ha offeso i valori religiosi islamici”

Il tribunale di Istanbul condanna Fazil Say


Il tribunale di Istanbul condanna Fazil Say
15/04/2013, 13:01

ANKARA - La Corte del tribunale di Istanbul ha condannato il musicista e compositore turco Fazil Say , noto e riconosciuto tra i più eccellenti pianisti al mondo, a 10 mesi con la condizionale a causa di diversi messaggi pubblicati sulla piattaforma del web, Twitter, che commentavano ironicamente alcuni aspetti della religione musulmana. Per la Corte l’artista è stato ritenuto colpevole di "”Insulti ai valori religiosi di una parte della popolazione”. Say rischia 15 mesi di carcere. Il pianista , che non ha mai nascosto le sue inclinazioni politiche di sinistra, ateo dichiarato, ha commentato definendo il processo a suo carico una “causa politica” provocata dal partito Akp, partito guidato dal premier islamico Recep Tayyip Erdogan.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©