Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Decreto "che non fa scattare i flussi nell'area Schengen"

Immigrati, l'Ue boccia l'Italia sulla libera circolazione

Malmstrom scrive a Maroni: non sussistono condizioni

Immigrati, l'Ue boccia l'Italia sulla libera circolazione
10/04/2011, 20:04

ROMA – Bocciato il decreto che dà il via alla libera circolazione dall’Italia verso i territori confinanti. Dopo aver incassato il no della Francia, al Governo Berlusconi tocca digerire anche un altro niet che viene direttamente da Bruxelles: il decreto approvato giovedì scorso è difatti nullo, poiché non fa scattare "automaticamente" la libera circolazione nell'area Schengen. Lo ha scritto la Commissaria europea Cecilia Malmstrom, in una lettera inviata al Ministro dell'Interno, Roberto Maroni, a poche ore dalla polemica scoppiata tra la Farnesina e la Francia sugli ingressi dei cittadini tunisini sul territorio d’oltralpe. Il premier, che aveva definito inutile il rimanere ancora nell’Ue, qualora non avvenisse la libera circolazione degli extracomunitari, deve rendere conto delle righe inviate da Malmstrom al titolare del Viminale.
Nella missiva, secondo l'agenzia Ansa, si sottolinea anche che, "al momento", "non sussistono le condizioni" per attivare la direttiva 55 del 2001 sulla "protezione temporanea".

Commenta Stampa
di Davide Gambardella
Riproduzione riservata ©