Dal mondo / America

Commenta Stampa

Dal "muslim ban" all'"enemy ban"?

Immigrazione: adesso Trump se la prende con Venezuela e Corea


Immigrazione: adesso Trump se la prende con Venezuela e Corea
25/09/2017, 12:05

WASHINGTON (USA) - Nuova mossa del Presidente statunitense Donald Trump in vista della sentenza della Corte Suprema sul cosiddetto "muslim ban", cioè l'ordine esecutivo (una sorta di decreto legge che il Presidente può emanare a certe condizioni) che vieta l'accesso negli Usa agli abitanti di un gruppo di Paesi musulmani. Infatti, Trump ha varato una modifica all'ordine esecutivo che toglie dalla lista il Sudan (gli altri Paesi sono Yemen, Iran, Somalia, Libia e Siria) e vi aggiunge il Venezuela, la Corea del Nord e il Ciad. La misura - che entrerà in vigore il 18 ottobre - sembra fatta appositamente per togliere le accuse di razzismo basate sulla religione, dato che Venezuela e Corea non sono Paesi musulmani. 

Insomma, come dice Rampini su Repubblica, si è passati dal "muslim ban" all'"enemy ban". Cioè al voler cacciare tutti gli abitanti di quei Paesi che Trump ha deciso sono nemici degli Usa. Basterà questo a convincere la Corte Suprema? Vedremo...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©