Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

Respinta la proposta di protezione temporanea per i migranti

Immigrazione, l’Ue boccia l’Italia. Maroni: “Siamo soli”

Il ministro: “Ha senso rimanere nell’Unione europea?”

Immigrazione, l’Ue boccia l’Italia. Maroni: “Siamo soli”
11/04/2011, 18:04

LUSSEMBURGO - “Oggi vedremo se esiste un’Europa unita e solidale, o se è solo un’espressione geografica”: queste le parole proferite dal ministro dell’Interno, Roberto Maroni, al suo arrivo a Lussemburgo, prima della riunione dei 27 sull’emergenza immigrazione. “Mi chiedo se ha senso rimanere nell’Unione europea. Meglio soli che male accompagnati”: questa, invece, la dichiarazione rilasciata al termine della riunione. Il Consiglio Ue ha respinto la proposta italiana sulla concessione della protezione temporanea a favore degli immigrati provenienti dal Nord Africa. La commissaria agli Affari Interni, Cecilia Malmstrom, infatti, pur confermando la disponibilità dell’Unione europea a sostenere l’Italia con la missione Frontex e altre risorse finanziarie, ha espresso riserve sulla possibilità per gli immigrati, dotati di permesso temporaneo, di circolare nell’area Schengen e ha dichiarato “prematura” una ratifica della proposta italiana per far fronte all’emergenza immigrazione. Un incontro, quello a Lussemburgo, definito dal ministro Maroni “deludente per l’Italia”: la riunione si è conclusa con un documento, sul quale c’è stata l’astensione italiana, che non prevede nessuna misura concreta. Le aspettative dell’Italia, dunque, sono state deluse, mentre restano ancora lontane le posizioni tra l’Ue e il nostro Paese in materia di immigrazione.
Intanto continua il “riposizionamento” degli immigrati nelle diverse regioni d’Italia: oggi sono giunti in Umbria i primi immigrati sbarcati stamattina a Civitavecchia su un traghetto giunto da Lampedusa. Alla questura di Perugia sono arrivati 83 nordafricani a bordo di due pullman che verranno smistati tra strutture Caritas e di altre associazioni nel capoluogo umbro e zone limitrofe. Altri autobus si sono diretti invece verso Terni, Foligno, Città di Castello e altre città umbre per un totale di 328 immigrati. Non si fermano però gli arrivi dal mare. Altri due barconi carichi di migranti sono approdati la scorsa notte a Lampedusa, con un totale di 180 persone, in maggioranza eritrei e somali in fuga dalla Libia. È dunque di 680 il totale degli stranieri arrivati nelle ultime ore sull’isola, dove il centro di accoglienza è nuovamente saturo con oltre mille presenti su una capienza di 800 posti circa.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©