Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Previsto un aumento delle precipitazioni del 10%

In Cina il governo decide quando e quanto deve piovere


In Cina il governo decide quando e quanto deve piovere
16/12/2011, 10:12

PECHINO (CINA) - Questa volta il governo cinese si prepara ad una svolta, oppure racconta una gigantesca balla. Non ci sono altre alternative, per spiegare un punto del prossimo piano quinquennale presentato, nel quale sono stanziati 120 milioni di euro per aumentare del 10% le precipitazioni piovose nelle cinque province colpite dalla siccità.
Eppure non è detto che lo scetticismo in questo caso sia motivato. La Cina da molti anni studia il tempo e cerca di modificarlo. Già alla vigilia delle Olimpiadi del 2008 venne garantito il bel tempo a Pechino il giorno dell'inaugurazione, disseminando nei giorni precedenti le nuvole di ioduro d'argento, una sostanza che crea le pioggia, attirando a sè l'umidità atmosferica e condensandola in gocce d'acqua. Certo, questi interventi sono possibili solo nell'arco di alcune decine di chilometri quadrati. Ma sarà possibile far piovere qualcosa come 300 miliardi di metri cubi di precipitazioni artificiali e in zone prestabilite? E' una sfida scientifica non da poco. E che, se venisse realizzata, potrebbe essere un cambiamento epocale. Basta immaginare cosa possa significare in Paesi come l'Africa la possibilità di far piovere in caso di siccità: quante migliaia di chilometri quadrati di nuovi terreni coltivabili si avrebbero?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©