Dal mondo / Medioriente

Commenta Stampa

Si tratta di Antonio Sasso, originario di Ercolano

Incidente aereo in Pakistan, campana una delle vittime


Incidente aereo in Pakistan, campana una delle vittime
05/11/2010, 19:11

KARACHI-  C’ è anche un italiano tra le vittime dell’incidente aereo avvenuto nella notte a Karachi, in Pakistan: si tratta di Antonio Sasso, ingegnere dell’ Eni di origine campane. L’uomo, 29 anni di Ercolano, lavorava da tre anni nella società ed aveva mansioni all’estero. Era al suo ultimo incarico su una piattaforma dell’Eni, e nei mesi scorsi aveva manifestato la chiara volontà di fare altro, tanto da essersi iscritto ad un master che sarebbe iniziato a gennaio. Sasso viveva a via Gabriele D’Annunzio, un quartiere popolare della cittadina vesuviana, assieme ai genitori ed al fratello Gianluca.
Pesantissimo il bilancio delle vittime dell’incidente: i 21 passeggeri del veivolo sono tutti morti.
Pervez George, portavoce dell'Autorità per l'aviazione civile pakistana, ha detto che l’aereo si è schiantato vicino a una struttura militare all'aeroporto internazionale Jinnah di Karachi subito dopo il decollo per un guasto tecnico.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©