Dal mondo / Europa

Commenta Stampa

INCONTRO MEDVEDEV-BUSH A LIMA: RESTANO DIVERGENZE


INCONTRO MEDVEDEV-BUSH A LIMA: RESTANO DIVERGENZE
23/11/2008, 10:11

Un incontro “cordiale”, ma anche “onesto e diretto” quello avvenuto a Lima tra il presidente americano uscente George W. Bush e il leader del Cremlino Dmitri Medvedev, a margine del vertice Apec - Asia Pacifico. Incontro nel quale sono tuttavia emerse anche alcune divergenze nei rapporti tra i due paesi, come ha reso noto la portavoce della Casa Bianca Dana Perino, ad esempio riguardo all’atteggiamento adottato dalle due potenze di fronte alla questione dell’Iran: decisamente rigido quello di Washington, più morbida,invece, la linea di Mosca. Bush e Medvedev “hanno parlato della necessità per le due nazioni di continuare a lavorare insieme sull’Iran e hanno affermato che è importante che tale cooperazione continui con la nuova amministrazione americana” – ha detto la Perino. Si è parlato anche, ha aggiunto la portavoce, “delle divergenze sulla Georgia che permangono”. Di divergenze ha parlato anche il ministro degli esteri russo Sergei Lavrov che, commentando l’incontro, ha però fatto riferimento anche ad una “volontà comune di non restare imbrigliati da questi problemi, che sono inevitabili tra due grandi potenze”. I due presidenti hanno poi ribadito la necessità di una “cooperazione pratica”, che consentirà di gestire con pragmatismo le “questioni importanti”: ne è un esempio il recente accordo per la lotta comune contro la pirateria nell’Oceano Indiano. 


 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©