Dal mondo / America

Commenta Stampa

Trump ha screditato i servizi segreti statunitensi

Incontro Trump-Putin: forti polemiche negli Usa sul Russiagate


Incontro Trump-Putin: forti polemiche negli Usa sul Russiagate
17/07/2018, 09:20

WASHINGTON (USA) - Non sono piaciute ai politici statunitensi le dichiarazioni rilasciate dal Presidente Donald Trump dopo il suo incontro con il presidente russo Vladimir Putin. In particolare Trump ha detto che Putin gli ha garantito che non ha interferito nelle elezioni statunitensi del 2016, e questo gli basta per credergli. E quando i giornalisti gli hanno fatto presente che i servizi segreti hanno trovato molte prove delle interferenze russe nelle elezioni politiche, il presidente ha detto che le indagini sono inaffidabili e che il Russiagate è una caccia alle streghe. Anche sui 12 agenti russi individuati dal Dipartimento di Stato come autori di interferenze sulle elezioni, Trump ha assicurato che non intende procedere contro di loro con l'espulsione, come avviene di solito in questi casi. 

Una reazione che non è piaciuta negli Usa, nè ai democratici nè ai Repubblicani. Persino l'ex candidato alla vicepresidenza John McCain ha protestato per le parole rivolte ai servizi segreti. E Hillary Clinton con Twitter non ha perso l'occasione per una frecciata: "Ma il presidente Trump lo sa per quale squadra gioca? 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©