Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

La ragazza ha bevuto del pesticida

India: 14enne stuprata e chiesta in sposa, si suicida


India: 14enne stuprata e chiesta in sposa, si suicida
18/09/2013, 16:32

KODERMA (INDIA) - Una ragazza di 14 anni si è suicidata per sfuggire alle pressioni che le venivano fatte affinchè sposasse il suo stupratore. 
Tutto è iniziato lo scorso 11 settembre, mentre la ragazza stava tornando a casa da scuola. Ha incontrato un 24enne del suo villaggio che l'ha rapita, caricata in macchina e portata in un luogo isolato; e qui è stata violentata. Una volta tornata a casa, la ragazza ha raccontato ai suoi l'accaduto. E' quindi scattata la denuncia alla Polizia che ha arrestato il violentatore.
Ma non è finita qui, perchè immediatamente dopo la famiglia dello stupratore ha cominciato a fare pressioni sulla ragazza perchè accettasse di sposare l'uomo. Il motivo sta nel fatto che in questa maniera, secondo le leggi indiane, potevano dimostrare che non era stato uno stupro, ma un rapporto sessuale consensuale. Ma la ragazza era troppo stressata per reggere questa pressione. E ha deciso di farla finita, bevendo del pesticida.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©