Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

A punirla, le madri delle amiche coinvolte

India: bambina di 11 anni bruciata viva, aveva fatto la "spia"


India: bambina di 11 anni bruciata viva, aveva fatto la 'spia'
01/06/2013, 14:20

BALINALI (INDIA) - Una bambina di 11 anni è stata bruciata viva, nel suo villaggio di Balinali, nell'ovest dell'India. 
L'agenzia di stampa indiana Pti riferisce che la vittima si chiamava Rinki Behera. Alcuni giorni fa era andata con un gruppo di amiche in un campo coltivato a rubare melograni. Poi, forse per il rimorso e la consapevolezza di aver fatto una cosa sbagliata, era andata dal contadino a raccontare l'accaduto e dando i nomi delle ragazze. Il contadino a questo punto era andato a protestare dai genitori delle altre due ragazze. 
Ma le due madri non l'avevano accettato e quindi hanno deciso di vendicarsi della "spiona". Hanno comprato una tanica di benzina, hanno aspettato che la bambina fosse sola a casa e sono intervenute: sono entrate, l'hanno immobilizzata e l'hanno cosparsa di benzina; dopo di che le hanno dato fuoco. Il nonno della vittima, quando è rientrato, ha chiamato immediatamente l'ambulanza, che l'ha trasportata in ospedale. Ma qui i medici hanno potuto fare ben poco: le ustioni erano troppo estese su tutto il corpo e la piccola dopo poco è morta. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©