Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Il crollo del portone di ingresso ha causato un fuggi fuggi

India: calca nel tempio, almeno 63 morti


India: calca nel tempio, almeno 63 morti
04/03/2010, 11:03

INDIA - Era un importante cerimonia, per gli indù della comunità di Kripalu Maharaj: l'occasione di ricevere dalle mani del loro guru il Prasad (cibo offerto dagli dei da consumare sul posto). Ma la gente che si accalcava nel Ram Janki Temple, a Pratapgarh, nella regione indiana di Uttar Pradesh, era troppa, così che i responsabili hanno deciso di chiudere tre ingressi, lasciando aperto solo quello principale. Ma l'eccessivo pigiarsi ha provocato il crollo del cancello di accesso principale. Questo ha determinato il panico tra i presenti, che hanno cominciato a scappare ovunque, in particolare dentro al tempio, accalcandosi il più lontano possibile dall'ingresso. In questa maniera ben 63 persone sono rimaste uccise, schiacciate dalla folla, ma è un bilancio ancora provvisorio; infatti ci sono anche 43 feriti, alcuni dei quali in condizioni gravi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©