Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

DOvranno stare a Trivandrum fino al 2 aprile

India: carcerazione prolungata di 14 giorni per i due marò


India: carcerazione prolungata di 14 giorni per i due marò
19/03/2012, 09:03

KOLLAM (INDIA) - Niente da fare, per Massimiliano La Torre e Salvatore Girone, i due marò italiani prigionieri in India con l'accusa di aver ucciso due pescatori di quel Paese. L'udienza di oggi, per decidere se potevano essere liberati o meno, ha avuto esitio negativo: il giudice ha stabilito che dovranno restare in custodia cautelare in carcere almeno fino al 2 aprile, per altri 14 giorni; poi si vedrà. E' stata invece respinta la richiesta dell'avvocato Sunil Maheshwar, legale dei due soldati italiani, di sostituire la carcerazione preventiva con un fermo di Polizia.
Quindi, finita l'udienza, i due soldati sono stati fatti salire su un cellulare e portati nel carcere di Trivandrum.
Intanto resta bloccata al momento la situazione dal punto di vista legale, in attesa dell'ufficializzazione dei risultati delle prove balistiche effettuate sulle armi sequestrate a bordo della nave. Una situazione di stasi che sembra ormai destinata a restare tale almeno fino alle elezioni locali, come aveva preannunciato il Ministro degli Esteri Guido Terzi.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©