Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

L’accusa: avrebbero lasciato morire un pescatore

India, fermati due marinai tedeschi

La loro nave aver speronato il peschereccio

India, fermati due marinai tedeschi
27/03/2013, 14:06

NEW DELHI – Fermati, in India, due marinai tedeschi.
L’arresto è stato eseguito ieri, dopo che la nave cargo su cui erano a bordo si è scontrata con un peschereccio , causando la morte di un uomo.
L’incidente è accaduto dieci giorni fa, al largo della costa del Chennai.
Secondo la fonte "Times of India", il tribunale avrebbe concesso ai due ufficiali la libertà su cauzione. I due agenti dovranno, tuttavia, rispettare un’unica condizione, non allontanarsi dall’India.
Facile è associare la storia dei due militari tedeschi a quella, ancora non conclusasi, di Girone e Latorre, i marò italiani.
L’accusa per il capitano Albrecht Wolsgang, di 46 anni, e del secondo ufficiale Steffen Hinksoth, di 38 anni, è quella di negligenza nei confronti della vittima, Anandan, l' uomo di 45 anni che è caduto in mare senza alcun tentativo di soccorso da parte degli ufficiali.
Queste le dichiarazioni di un testimone, un funzionario della polizia.
Per i due marinai il rischio è di essere condannati a due anni di detenzione.

 

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©