Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Il calcolo sulla base dei proiettili rimasti nei caricatori

India: i due marò arrestati avrebbero sparato 24 colpi


India: i due marò arrestati avrebbero sparato 24 colpi
27/02/2012, 11:02

KOCHI (INDIA) - Non ci sono conferme ufficiali, ma fonti vicine agli inquirenti hanno riferito alla stampa indiana che i due marò avrebbero sparato 24 colpi, durante l'azione che, secondo le accuse, avrebbe provocato la morte di due pescatori. Il calcolo è stato fatto nella maniera più semplice: nelle due armi dei fucilieri italiani, i caricatori non erano stati riempiti. Quindi in uno sono stati trovati 22 proiettili e nell'altro 18. Poichè quei caricatori hanno una capienza di 32 proiettili, il risultato è ovvio.
Naturalmente questo dato di per sè non dice niente. I marò hanno detto di aver aperto il fuoco contro l'imbarcazione affermando che erano pirati, ma sparando solo salve di avvertimento.
Resta da capire come abbiano potuto fare questo errore così marchiano, in contrasto con le norme che insegnano sotto le armi. A meno che le munizioni non siano esaurite, i caricatori devono essere sempre pieni, dato che non si sa mai quando possono servire. Un errore davvero marchiano.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©