Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Stanno bene ma sono irraggiungibili

India: inondazioni bloccano italiani sui monti


India: inondazioni bloccano italiani sui monti
09/08/2010, 19:08

Sulle montagne della regione Indiana del Ladakh sono rimasti bloccati più di 20 italiani che si trovano a Leh, divisi in due gruppi di turisti.
Sono stati contattati dall'Unita' di crisi e sono in buona salute, ma restano impossibili da raggiungere con mezzi terrestri.
Lo si apprende da fonti della Farnesina interpellate dalle agenzie di stampa sulla situazione dei connazionali in vacanza nella regione indiana del Ladakh, colpita dalle inondazioni dei giorni scorsi. L'Unità di Crisi e' in costante contatto con l'Ambasciata a New Delhi che continua a fornire assistenza a tutti i connazionali che si trovano nella zona.
Secondo quanto si apprende da fonti locali in entrambi i casi i turisti hanno problemi a muoversi perché le strade sono rimaste bloccate in seguito alle violente alluvioni.
Un primo gruppo, di una ventina di persone, sarebbe rimasto bloccato nel monastero di Lamayuru, mentre un secondo gruppo di turisti stranieri, tra i quali un'italiana, si trova in una zona di montagna da dove e' ormai impossibile spostarsi, tanto che probabilmente sarà necessario un ponte aereo per riportarli a Leh. Ci sarebbero poi, sempre secondo fonti locali, alcuni italiani che le autorità non sarebbero ancora riusciti a contattare, anche a causa delle difficoltà nelle comunicazioni: nella zona di Leh sono infatti saltati oltre ai collegamenti stradali anche quelli telefonici.
Intanto il bilancio delle vittime delle inondazioni nella regione del Ladakh, situata nel Kashmir indiano (nord) è salito a 150 morti e le autorità temono che si aggravi ulteriormente: centinaia di persone risultano al momento ancora disperse.
Le inondazioni, provocate nella notte fra giovedì e venerdì da violente precipitazioni, hanno investito e danneggiato gravemente abitazioni, strade, ponti e linee elettriche a Leh, principale città del Ladakh e nei villaggi limitrofi.
La Farnesina ha sottolineato tuttavia di non poter "escludere, per il momento, la presenza di vittime tra i turisti stranieri".
Il Ladakh è una regione montuosa a maggioranza buddista, situata nel sud est del Kashmir indiano che attira numerosi turisti amanti del trekking. E' una regione altamente militarizzata a seguito delle frizioni con i due Paesi vicini, Pakistan e Cina.

Commenta Stampa
di Elisabetta Froncillo
Riproduzione riservata ©