Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Si è impiccato nella sua cella

India. Si è suicidato l’uomo che stuprò la studentessa

Indagano i magistrati

India. Si è suicidato l’uomo che stuprò la studentessa
11/03/2013, 09:09

NEW DELHI - L’ondata di violenza che sta sconvolgendo l’India non si placa. Alla vigilia del processo per la morte della  studentessa stuprata dal branco, lo scorso 16 dicembre, è stato trovato morto nella sua cella Ram Singh, uno dei sei carnefici che provocò la morte della ragazza. Secondo le fonti indiane, l’uomo si sarebbe tolto la vita impiccandosi, probabilmente certo della condanna della pena capitale. E’ stato trovato privo di vita all’alba, aveva legato i suoi abiti come corda ed usato la griglia del soffitto ed un asse di legno per l’estremo gesto. Intanto, sono in corso le indagini per verificare se ci sia stata qualche mancanza da parte degli agenti della sicurezza, considerando che l’imputato ha avuto tutto il tempo per preparare la sua esecuzione.

Commenta Stampa
di Rosa Alvino
Riproduzione riservata ©