Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

La donna aveva accettato un passaggio verso l'albergo

India, turista americana violentata dal branco

Si allunga la lista degli stupri di gruppo in India

India, turista americana violentata dal branco
04/06/2013, 18:56

NEW DEHLI – Una turista americana di 30 anni ha subito uno stupro di gruppo a Manali, nell’Himachal Pradesh, nel nord dell’India, a circa 500 chilometri da New Dehli. A renderlo noto è stata la polizia indiana, dopo che la donna ha sporto denuncia.

La turista americana ha spiegato di essere salita a bordo di un camion su cui viaggiavano tre uomini, che le hanno offerto un passaggio vedendola fare l’autostop verso l’albergo presso cui alloggiava dopo aver fatto visita ad un amico. La donna ha raccontato alla polizia che il conducente del mezzo ha guidato il camion verso una zona isolata, dove i tre uomini l’hanno violentata. Gli esami eseguiti sulla giovane donna hanno successivamente confermato quanto raccontato dalla vittima.

Per le strade sono stati allestiti numerosi posti di blocco per fermare tutti i camion che tentino di lasciare la città, ma fino ad ora non è stato fermato nessuno e la donna non ricorda il numero della targa del camion su cui ha subito violenza.

L’episodio si è verificato lunedì notte, dopo solo pochi giorni da un analogo episodio che si è verificato sempre in India, ai danni di una turista irlandese. E’ importante ricordare che il paese è stato teatro di stupri diverse volte negli ultimi mesi. A dicembre una studentessa indiana di 23 anni è stata violentata su un autobus a New Dehli da 6 uomini, mentre a marzo è stata una turista svizzera a subire violenza di gruppo, aggredita durante un’escursione in bicicletta. A tal proposito, è possibile affermare che il recente calo del turismo in India può essere attribuito in gran parte anche all’aumento del tasso degli stupri, alcuni dei quali particolarmente violenti, che hanno avuto una forte eco sulla stampa internazionale.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©