Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Governo accusato di non adottare giuste misure di sicurezza

India, turista svizzera stuprata dal "branco"

La donna era in viaggio in bicicletta con suo marito

India, turista svizzera stuprata dal 'branco'
17/03/2013, 09:37

Ancora una volta una turista straniera in India è stata vittima di uno stupro di gruppo. A riferire la notizia, ieri, sono stati proprio i media indiani. La vittima, una turista svizzera, è stata aggredita con suo marito mentre dormivano in una tenda da campeggio nel Madhya Pradesh, nell'India centrale. La coppia, più tardi, ha riferito alle autorità indiane che i sette uomini del gruppo che li ha aggrediti gli hanno prima rubato soldi e oggetti di valore e poi hanno immobilizzato l'uomo e abusato a turno della donna. I medici dell'ospedale di Gwalior, dove è stata trasferita la vittima dello stupro, hanno confermato che la donna abbia subito violenza.

La coppia si trovava in India in viaggio. In particolare stavano seguendo in bicicletta un certo itinerario attraverso famose località indiane. Dopo aver visitato la città di Orcha si sarebbero diretti ad Agra, dove si trova il famoso mausoleo del Taj Mahal. Adetta del commissario della polizia di Datia, Solanki, le forze dell'ordine, grazie alle descrizioni fornite dalla coppia, sono riuscite ad inviduare gli stupratori e a fermarli. Si tratta, in ogni caso, di un episodio estremamente grave, che riapre una piaga apertasi lo scorso dicembre quando, in seguito allo stupro e all'uccisione di una studentessa a New Delhi, il popolo si sollevò contro il governo, accusandolo di non essere in grado di adottare le giuste misure di sicurezza per tutelare le donne.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©