Dal mondo / Asia

Commenta Stampa

Gli amici raccontano il tragico evento

India: vittima delle alluvioni un italiano


India: vittima delle alluvioni un italiano
11/08/2010, 09:08

Si trovava in India per una vacanza con alcuni amici. Riccardo Pitton, studente piemontese non sarebbe sopravvissuto alle inondazioni che hanno colpito la regione del Ladakh. Gli amici sono testimoni del tragico evento: hanno visto un fiume di fango trascinare via Riccardo. I compagni di viaggio del ragazzo scomparso raccontano all'Ansa cosa è accaduto in quel tragico 5 agosto, giorno in cui si sono perse le tracce del giovane, che si suppone sia morto. Da quanto riportato da uno degli amici di Riccardo Pitton, la vacanza era cominciata molto bene, i paesaggi visti erano meravigliosi, ma tutto poi si è trasformato in un incubo. " All'improvviso il cielo si è oscurato - racconta un amico all'Ansa -. Erano le 16,30 del pomeriggio, quando è caduta una quantità indescrivibile di acqua, che in seguito si è trasformata in grandine". Intanto nella zona continuano le ricerche, il corpo del giovane studente purtroppo non è stato ancora ritrovato. La Farnesina conferma che Pitton è la vittima italiana delle inondazioni e che le ricerche proseguiranno nonostante i grossi impedimenti. Anche in Pakistan le alluvioni hanno fatto circa 1600 vittime, mentre al nord della Cina dove le piogge torrenziali hanno provocato frane e valanghe di fango si contano 702 morti e 1042 dispersi.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©